dic 30

20181229-materaLa pace cammina per le strade di Matera

dic 24

20181224Come seguire in tv le celebrazioni con papa Francesco

dic 21

PRESENZA SOCIALE NATALE 2018

(cliccare per sfogliare la nostra rivista)

dic 21

20181221Ecco come vivere un Natale cristiano in dieci comandamenti

dic 17

Dentro questa nostra storia. Il primo vagito e pianto, sino al Padre

20181102-corradi-marina

Marina Corradi www,avvenire.it sabato 15 dicembre 2018

«La nostra prima preghiera, in un certo senso, è stato il vagito che ha accompagnato il primo respiro. In quel pianto di neonato si annunciava il destino di tutta la nostra vita: la nostra continua fame, la nostra continua sete, la nostra ricerca di felicità». Lo ha detto papa Francesco nell’ultima Udienza, pochi giorni fa. È una parola che fa riflettere sulla vita, e sul Natale, ormai così vicino. Il primo vagito come la prima preghiera di un uomo. In quell’istante in cui, strappato all’ombra calda del grembo materno, la luce lo acceca, e per la prima volta avverte sulla pelle il freddo; e l’aria, che irrompe con forza nei polmoni, brucia. Scacciato dalla pace del grembo, gettato nel fiume della vita, il bambino lancia il primo vagito che è insieme respiro, paura, istinto vitale: e preghiera, dice il Papa. Quella preghiera, spiega, che «si annida dovunque c’è un uomo, un qualsiasi uomo che ha fame, che piange, che lotta, che soffre e si domanda “perché”». Continua a leggere

dic 12

20181212-strasburgoAttentato al mercatino, grave reporter italiano. Killer in fuga

dic 11

20181210-guerreConflitti dimenticati, nel mondo 20 guerre e 186 crisi violente

dic 10

2018121070 anni fa veniva firmata la Dichiarazione universale dei diritti umani

dic 08

20181208-legaLa piazza di Salvini: «Al governo per 5 anni»

dic 07

20181207-becchetti-leonardoCambiare l’errore. Cambiare passo

Leonardo Becchetti - da www.avvenire.it di venerdì 7 dicembre 2018

Il Gioco dell’Oca della Manovra finanziaria per il 2019 riparte dalla casella del “Via”, ovvero dalla barriera del deficit massimo del 1,9%. Ma a differenza di quanto accade in un gioco che tante volte abbiamo fatto da bambini si torna al “Via” senza ritirare nessun premio, pagando anzi il prezzo di una conflittualità sterile con l’Europa che ci è costata centinaia di punti di spread e una spesa per interessi sul debito pubblico più elevata sui titoli emessi nelle ultime aste. Miliardi in fumo. Continua a leggere

Pagelines | Design