mag 23

L’impossibile reso possibile dalla pazienza dell’amore

Matteo Liut  - da www,avvemire.it venerdì 22 maggio 2020

Il tocco dell’amore cambia i cuori e trasforma le vite, disarmando la violenza e la prepotenza con la potenza di un semplice abbraccio: sembra una missione impossibile ma santa Rita da Cascia ci ricorda che si può fare. La “Santa degli impossibili”, con la sua fede, riuscì a “convertire” il marito, con il quale dovette sposarsi per volere della famiglia. Nata a Roccaporena nel 1381, figlia unica, Margherita Lotti coltivava fin da giovane il sogno di consacrarsi a Dio, ma fu destinata al matrimonio con un uomo violento. La pazienza e l’amore di Rita lo cambiò, ma alla fine egli fu assassinato. Morti anche i due figli di malattia, Rita, che convinse la famiglia del marito a non vendicarsi, decise di seguire il desiderio giovanile entrando nel monastero dell’Ordine di Sant’Agostino a Cascia. Morì nel 1447 (o forse nel 1457). Altri santi. Santa Giulia, martire (V sec.); beata Maria Domenica Brun Barbantini, religiosa (1789-1868). Letture. At 18,9-18; Sal 46; Gv 16,20-23. Ambrosiano. Ct 2,17-3,1b.2; Sal 12 (13); 2Cor 4,18-5,9; Gv 14,27-31a.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

mag 07

Messe aperte ai fedeli dal 18 maggio. Guanti e mascherine per l’eucaristia

Mimmo Muolo da www.avvenire.it giovedì 7 maggio 2020

Accessi contingentati, per distribuire la comunione il celebrante dovrà igienizzare le mani e indossare i guanti e la mascherina, avendo cura di non venire a contatto con le mani dei fedeli Continua a leggere

mag 03

Con coraggio e con saggezza

apr 30

Covid-19, l’affidamento dell’Italia alla Vergine Maria

apr 23

Un nuovo «modello Milano» per guardare oltre la pandemia

apr 22

Nella Giornata mondiale della Terra “dobbiamo ancor più maturare la consapevolezza di saperla ascoltare, rispettare e amare“. A dirlo all’ANSA è padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi.

“Questo anniversario non passi inosservato - è l’appello di padre Fortunato -, anzi, seguendo proprio la Genesi dalle prime pagine, dobbiamo prenderci cura di Madre Terra come la chiamerebbe Francesco nel suo Cantico delle creature”.

In serata c’è stata una diretta sui canali social della Basilica di San Francesco “per una conversazione con tutti coloro che guardano a Francesco come patrono dei cultori degli ecologi”.

apr 19

Europa e Italia davanti ad un bivio decisivo

apr 08

Udienza. Papa Francesco: “La Pasqua ci dice che tutto andrà bene”

Redazione Internet da www.avvenire.it mercoledì 8 aprile 2020

Le parole all’udienza generale: “La Pasqua ci dice che Dio può volgere tutto in bene. Che con Lui possiamo davvero confidare che tutto andrà bene”

La Pasqua “ci dice che Dio può volgere tutto in bene. E questa non è un’illusione, perché la morte e resurrezione di Gesù non è un’illusione, è verità. Che con Lui possiamo davvero confidare che tutto andr
bene. Ecco perché il mattino di Pasqua ci viene detto: ‘Non abbiate paura!’”. Continua a leggere

apr 03

Coronavirus. Cei, liturgie della Settimana Santa: cosa si fa, cosa non si può fare

Redazione Internet  - da www.avvenire.it venerdì 3 aprile 2020

Con le «Indicazioni rituali» la Conferenza episcopale italiana chiarisce quali sono le novità nei riti e nei gesti che la situazione di emergenza ha reso indispensabile introdurre in via eccezionale. Continua a leggere

apr 03

Le principali differenze tra i due strumenti di diagnosi dell’infezione da coronavirus Sars2-CoV-19

Federico Mereta GIORNALISTA SCIENTIFICO DI LEI

www.virgilio.it 3 aprile 2020

Tamponi nasaliprelievi di sangue per riconoscere la presenza di anticorpi specifici sviluppati nei confronti del virus. Si rischia di fare confusione quando si parla di strumenti per diagnosticare l’infezione da coronavirus Sars2-Cov-19. Per questo motivo, è cruciale cercare di capire meglio quando possono essere utili i tamponi e quando, invece, è importante conoscere il valore degli anticorpi specifici contro il virus presenti nel sangue.

L’utilità dei tamponi

L’esecuzione dei tamponi nasali è molto semplice. Per eseguirli si utilizza un lungo bastoncino cotonato, che viene inserito nel naso o nel faringe. Con una semplice “toccatura” sulla mucosa, è quindi possibile vedere se in una determinata persona è presente il patrimonio genetico del virus. In tal caso, viene ovviamente fatta la diagnosi di infezione in corso. Continua a leggere

Pagelines | Design