Storie di solidarietà San Martino di Tours
nov 11

punti20fidaty20fileminimizer

Bonus bebé, stop dal 2019
Fontana: «Pronto un emendamento»Ora fino a compimento 1 anno per nati entro il 31 dicembre 2018. Il ministro della famiglia: «É stata necessaria una verifica». Opposizione all’attacco
www.corriere.it del 11 novembre 2018 di Redazione Economia

Stop al bonus bebé. Il sostegno alla nascita dei figli, 960 euro erogati mensilmente in base all’Isee, senza proroga o rinnovo per i nati da gennaio in poi non ci sarà più, perché la legge di Bilancio per il 2019 non contiene interventi su questo punto e la misura era stata rinnovata per il solo 2018. La norma, introdotta con la manovra per il 2015 inizialmente prevedeva un bonus per i primi 3 anni di vita dei bebé, nati tra il primo gennaio 2015 e il 31 gennaio 2017. Con l’ultima manovra era stato rinnovato per i soli nati del 2018 e per il primo anno di vita.

«Sul cosiddetto bonus bebé è in predisposizione un emendamento governativo. Il precedente governo l’aveva prevista come misura a termine, destinata a cessare alla fine di quest’anno. La misura ha richiesto una più attenta verifica sulla sua operatività ed efficacia, all’esito della quale si è deciso di presentare, sin dalla Camera, un emendamento governativo che miri a tenere conto, e a superare, talune inefficienze che erano emerse nella precedente versione». Lo dichiara il Ministro per la Famiglia e le Disabilità Lorenzo Fontana.

Dura la reazioni di alcuni esponenti dell’opposizione, in particolare del Pd che all’epoca in cui era in maggioranza si era battuto per l’introduzone della norma. «Chissà cosa diamine hanno in testa questi al governo. Prima si inventano una misura inefficace e allucinante, un pezzo di terra al terzo figlio, e poi aboliscono il bonus bebé, una norma del governo Renzi che dal 2015 ha consentito ai nuovi nati 960 euro l’anno (oltre al bonus nido e al bonus mamma domani). Aboliscono le misure di sostegno reale alle famiglie e dicono di voler abolire la povertà. Vergogna». Così su Facebook il senatore del Pd, Davide Faraone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pagelines | Design